LAS_6080

Antiquarium Caldonazzo

Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0Share on LinkedIn0Share on Google+0Pin on Pinterest0

Vetrina archeologica

Al piano terra del Municipio di Caldonazzo è esposta una vetrina, all’interno della quale sono visibili reperti archeologici e materiale archivistico, che permette di ricordare l’antica storia della zona.
Questi reperti provengono in gran parte dalla zona di Monte Rive, dove oggi sono visibili i resti dell’antico Castello di Caldonazzo, ma anche dal sito scomparso di Castel Brenta sulla collina di Tenna.
I frammenti ceramici provenienti dal Montre Rive, sono datati dal Bronzo Antico fino all’epoca tardoantica e i reperti metallici medievali distinti in reperti bellici tra cui un frammento di daga a forma di T, la palla in ferro di bombarda veneziana e tre sproni ed oggetti legati alla vita quotidiana, tra cui un fregio in ferro a forma florea, piccole chiavi in ferro per piccoli mobili e numerosi chiodi. Oltre ai reperti del Monte Rive, sono esposti alcuni oggetti provenienti dal sito oggi scomparso di Castel Brenta sulla collina di Tenna, frutto di donazione, in particolare i reperti metalli provengono dalla Raccolta Alessandro Gremes, mentre altri reperti di superficie sono stati donati dallo studioso Tullio Pasquali provenienti dal versante boschivo verso il lago di Levico.

I materiali archeologici provenienti dalla collina di Castel Brenta, zona frequentata dal periodo preistorico ma in particolare è legata alle vicende storiche del Principato vescovile di Trento, in prevalenza di datato dal IX all’inizio del XIV secolo. Gli oggetti sono in prevalenza reperti in metallo, legati sia all’attività militare, numerose sono le cuspidi di freccia, sia relativi alla vita quotidiana come gli oggetti d’uso personale o dell’abbigliamento: placchette in lamina bronzea ben decorata ed un unicum la bellissima chiave da mobile forata, frammenti di ceramica “pettinata” datata dal XIII al XIV secolo
Oltre ai reperti archeologici datati dall’epoca preistorica fino al medioevo, si possono osservare manoscritti e pergamene degli archivi di Caldonazzo.

Consigliata è la passeggiata archeologica che dal Municipio di Caldonazzo (vedi orari in basso) conduce all’area archeologica Torre dei Sicconi: 1,2 km in circa 50 minuti con un leggero dislivello di 200 metri.

OrariDal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30 e lunedì, martedì e giovedì dalle 14.30 alle 16.30.

BiglietteriaIngresso libero

ContattiPiazza Municipio, 1
38052 Caldonazzo (TN)
Tel: 0461.724380

BibliografiaCastel Brenta e la chiesa di San Valentino sul colle di Tenna, (a cura di) Pasquali T., Murari R., Martinelli N., Caldonazzo 2004.
Torre dei Sicconi a Caldonazzo: breve storia di un castello medievale 1201-1385 (guida alla mostra), (a cura di) Brida L., Caldonazzo 1987.

 

Concessione per le riprese fotografiche
Provincia Autonoma di Trento - Soprintendenza per i beni culturali - Ufficio beni archeologici ai sensi del d.lgs. 42/04 - Codice dei beni culturali

Maggiori informazioni sull'informativa sui dati utilizzati

Copyright 2017 ArcheoTrentino.it. Tutti i diritti riservati.